Archivi Tag: art. 2697 c.c.

Liquidazione corrispettivo dovuto ad un professionista a seguito dell’abrogazione delle tariffe ex art.9 DL 1/2012

In tema di determinazione da parte dell’organo giurisdizionale del corrispettivo dovuto ad un professionista, l’abrogazione delle tariffe in dipendenza del D.L. n. 1/2012 non comporta per il giudice un divieto assoluto di riferimento ai precedenti parametri al fine di giungere all’esito liquidatorio delle spese di lite.

Trib. Varese Sez. I, 03/02/2012  Continua »

Onere della prova nel procedimento di regolamenti di confini e apposizione di termini

Nell’azione “finium regundorum” i proprietari di due fondi vicini devono entrambi farsi carico dell’onere della prova, in quanto la natura dell’azione mette l’attore e il convenuto sullo stesso piano, incombendo a ciascuno di essi di allegare e fornire qualsiasi mezzo di prova idoneo all’individuazione dell’esatta linea di confine, mentre il giudice – svincolato dal principio “actore non probante reus absolvitur” – ha un amplissimo potere di scelta e valutazione dei mezzi probatori acquisiti al processo, salvo, nell’ipotesi di mancanza di prove o di inidoneità delle prove disponibili, il ricorso alle indicazioni delle mappe catastali.

Cassazione civile , sez. II, 11 marzo 2009 , n. 5881

Contratto di conto corrente – Approvazione tacita dell’estratto conto

Nel contratto di conto corrente, l’incontestabilità delle risultanze del conto conseguente all’approvazione tacita dell’estratto conto, a norma dell’articolo 1832 del Cc, si riferisce agli accrediti e agli addebiti considerati nella loro realtà effettuale, ma non impedisce la contestazione della validità ed efficacia dei rapporti obbligatori da cui essi derivino, né l’approvazione o la mancata impugnazione del conto comporta che il debito fondato su un negozio nullo, annullabile, inefficace (o comunque su situazione illecita) resti definitivamente incontestabile.

Cassazione Civile, Sezione I, sentenza 31 ottobre 2008 n. 26318 – Pres. Carnevale; Rel. Tavassi; Pm (conf.) Carestia; Ric. Banca antoniana popolare veneta Spa; Controric. Buono